Premio Milano Produttiva 2016:
Trans-Edit fa il bis

Conferito il Premio Milano Produttiva 2016 categoria Lavoratori a una nostra dipendente, in Trans-Edit da 26 anni

Quella trascorsa da poco è stata una domenica mattina di fine giugno che Dolores Canzian non dimenticherà facilmente.

Nella suggestiva e simbolica cornice del Teatro La Scala di Milano Dolores ha infatti ricevuto il Premio Milano Produttiva per la dedizione al lavoro dimostrata nei ventisei anni di servizio ininterrotto in Trans-Edit.

Un riconoscimento cui Trans-Edit non è nuova, visto che il premio era già stato vinto nel 2014 per la categoria Imprese dalla stessa azienda e per la categoria Lavoratori da un’altra dipendente storica, Emanuela Favaro.

Quella di quest’anno è la 27esima edizione di Milano Produttiva, un importante appuntamento che ha visto la  Camera di Commercio di Milano premiare 150 lavoratori e 150 imprese per l’impegno, la diligenza e l’eticità del lavoro nello svolgimento della propria attività professionale nell’ambito del sistema economico e del contesto sociale metropolitano.

“Il premio di oggi – ha commentato il Presidente della CCIAA di Milano, Carlo Sangalli, introducendo la cerimonia – è dedicato proprio a chi produce, a chi ha fatto dell’intraprendenza e del coraggio le chiavi per ripartire”.

Intraprendenza che Dolores conosce bene, avendo cominciato in Trans-Edit come timida ragazza alle prime armi negli anni ‘90 per arrivare oggi a occupare la posizione di responsabile del reparto Project Manager in una delle agenzie di traduzione più all’avanguardia del settore a livello internazionale.

Ventisei anni di crescita congiunta, quindi, che hanno visto dipanarsi il percorso professionale di Dolores parallelamente alla letterale esplosione dell’azienda sia sul mercato domestico sia a livello globale.

Una cerimonia suggestiva che Dolores ha commentato così: “Tanta emozione e anche molta soddisfazione, ma soprattutto un grazie a Trans-Edit che ha creduto in me e mi ha fatto crescere”.

Ed è proprio grazie alla dedizione, alla passione e all’abnegazione di risorse preziose come Dolores che Trans-Edit può oggi distinguersi per i suoi altissimi livelli di innovatività, dinamismo, etica del lavoro e flessibilità al femminile - che sono la chiave dei suoi quasi 30 anni di successi in rosa.

 

 

 

 



All rights Reserved Trans-Edit Group srl