Traduzioni finanziarie: il Transfer Pricing

Traduzioni per il comparto finanziario

Il Transfer Pricing, come noto, indica le politiche applicate ai prezzi di trasferimento per l'acquisto di beni e servizi che vengono poste in essere nell'ambito di uno stesso gruppo societario fra le imprese che ne fanno parte.
Regolamentare i rapporti infra-gruppo, facenti capo a una stessa casa madre, con sede spesso estera, richiede la traduzione dei Master file e Country file relativi al gruppo, alla singola società e alle transazioni cross-border oltre alla traduzione di ingenti documentazioni multilingue collaterali.

TEG, leader nelle traduzioni finanziarie, ha maturato un’ineguagliabile esperienza nella traduzione della documentazione prevista dal provvedimento del 29 settembre 2010 del Direttore dell’Agenzia delle Entrate e, in generale, da quanto richiesto dai Paesi esteri in materia di Profit Shifting e Arm’s Length Principle.

Le Linee Guida dell’Ocse oltre a fornire l’elenco di diversi criteri applicabili, ai fini della verifica dell’osservanza del principio di libera concorrenza, suddivisi nelle due distinte macrocategorie dei metodi tradizionali e dei metodi alternativi, costituisce un utile riferimento terminologico nelle attività di traduzione.

Il Transfer Pricing, infatti, richiede l’uso di una terminologia molto specifica nell’ambito delle traduzioni finanziarie desumibile, ad esempio, dalla Commission Regulation (EC) 1725/2003 o dal EU Joint Transfer Pricing Forum (JTPF) appositamente costituito dall’Unione Europea per offrire assistenza e informazioni sulle politiche di trasferimento prezzi .
Terminologia conforme alle normative, traduttori e revisori madrelingua specializzati nel settore finanziario, consulenti fiscali ed esperti in localizzazione sono alla base del nostra attività.

I documenti tradotti vengono, a richiesta, asseverati, legalizzati e vidimati presso il consolato a nostra cura.

 



All rights Reserved Trans-Edit Group srl