Traduzione brevetti e marchi

Traduzione di brevetti e marchi per una tutela senza frontiere della proprietà intellettuale

In Trans-Edit Group ogni brevetto viene sottoposto a una scrupolosa attività di ricerca e analisi per identificare le competenze tecniche e legali richieste e selezionare i migliori traduttori all’interno dei nostri ambiti di specializzazione (ingegneria, meccanica, elettronica, high-tech, 

medical devices, chimica, Food, Pharma, biotech, ottica, …).
Compiliamo a nostra cura glossari e database da utilizzare come riferimento nell’attività di traduzione, effettuando una scrupolosa attività di ricerca su brevetti analoghi, risalendo alle fonti accreditate e istituzionali (banche dati per la ricerca brevetti quali, tra le altre, Ufficio Italiano Brevetti, Ufficio Europeo dei Brevetti, SIAE, Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale, Ufficio statunitense Brevetti e Marchi di fabbrica, ecc.) e rispettando eventuali documenti o riferimenti forniti dal cliente.
Consapevoli dell’importanza della segretezza, vincoliamo tutto lo staff con rigidi accordi di riservatezza e utilizziamo sistemi informatici con accesso dati criptato e garantito da livelli di protezione e controllo ridondanti.
Ogni nostro Project Manager, infine, gestisce tutte le fasi di traduzione ed eventuale impaginazione del documento, predisponendo i rigorosi controlli previsti dai nostri Sistemi Qualità certificati.

La traduzione dei brevetti

La traduzione di un brevetto richiede in primo luogo una scrupolosa attività di ricerca (“ricerca di anteriorità”) sulle fonti ufficiali  per accertarsi che non esistano già marchi o brevetti identici al proprio.
Occorrono poi precise competenze tecniche, in quanto si tratta di descrivere e valorizzare un’innovazione che può riguardare invenzioni industriali, modelli di utilità, nuovi farmaci e varietà vegetali. 
L’esattezza terminologica deve sposarsi con la più rigorosa fedeltà al testo di partenza (source), propria di tutti i documenti dotati di validità legale. E deve attenersi al “codice” proprio della materia brevettuale, che vede ogni brevetto suddiviso nelle sue componenti strutturali specifiche: Titolo, Riassunto, Stato della tecnica, Esposizione del trovato, Descrizione forma preferenziale, eventuali disegni, Rivendicazioni principali e secondarie.
Non meno importante è la chiarezza espositiva, essenziale al fine di non limitare l’ambito di tutela dell’invenzione rivendicata e accelerare la procedura di first filing.

Marchi, brevetti, disegni e modelli sono beni intangibili che hanno un valore sempre più rilevante nella valutazione delle aziende e ne certificano il livello di innovatività e competitività.

La proprietà intellettuale (Intellectual Property, IP) e la proprietà industriale sono ormai fattori di crescita determinanti per l’economia globale. Qualsiasi azienda, in qualsiasi settore, che ambisca a competere sullo scenario mondiale deve salvaguardare i suoi asset a livello globale con la registrazione di brevetti internazionali. Il che significa tradurre la richiesta dei propri brevetti, per successiva valutazione e approvazione, nella lingua locale della giurisdizione competente.

Le lingue dei brevetti

Nel 2012 l’Unione Europea ha deciso di attuare una tutela brevettuale unitaria istituendo il cosiddetto brevetto unico europeo. Questo nuovo regime linguistico prevede che il deposito possa avvenire nella lingua madre dell'azienda richiedente, alla quale deve seguire entro un mese una traduzione in inglese, francese o tedesco. L’Italia, unitamente alla Spagna, ha deciso per il momento di non aderire a questa forma di cooperazione rafforzata, causa l’esclusione dell’italiano dalle lingue ufficiali di localizzazione. Le imprese italiane, tuttavia, possono beneficiare di tale garanzia di protezione registrandosi anche presso l'Ufficio marchi e brevetti e presentando, oltre alla documentazione originale in italiano, una traduzione della stessa in inglese, francese o tedesco.

 

 

È possibile richiedere un elenco delle nostre referenze al nostro team:

legal@transeditgroup.com.

 

 



All rights Reserved Trans-Edit Group srl